Comune di Magliaso
..
EMERGENZE
RUBRICA
CONTATTO
UBICAZIONE
GALLERY
LINK
PRINT VERSION
..
Comune di Magliaso
Comune di Magliaso
..
Comunicati
..
..
..
22.08.17PASSEGGIATA DELL'ENERGIA - Caslano-Magliaso.. 

Il Municipio invita la popolazione a partecipare all'evento denominato “Passeggiata dell’energia”, organizzato dalla Regione Energia Malcantone Ovest (REMO), domenica 27 agosto 2017,  volto a sensibilizzare la popolazione all’utilizzo della mobilità dolce e delle energie rinnovabili.

L’evento si svolgerà su un percorso circolare tra Magliaso e Caslano, lungo il quale saranno posizionati degli stand, e avrà il suo punto centrale in Piazza al Lago a Caslano dove sarà offerta una maccheronata.

L’evento sarà interessante sia per chi vuole approfondire il lato tecnico, sia per le famiglie, grazie anche alla presenza di attività ludiche.

Vi saranno inoltre degli espositori di prodotti locali.

 

La passeggiata si svolgerà con qualsiasi tempo.

 

Flyer dell'evento

..
..
..
21.07.17Corso di rianimazione compatto BLS/AED.. 

Il Municipio di Magliaso è intenzionato ad organizzare durante un sabato mattina del prossimo mese di ottobre (7 o 14) un

 

corso di rianimazione compatto BLS/AED

 

della durata di un’ora circa.

 

Al termine della formazione, impartita dalla Sezione Samaritani di Caslano, verrà rilasciato un attestato di frequenza.

 

Chi fosse interessato a partecipare a questa formazione è pregato di annunciarsi alla Cancelleria comunale, chiamando lo 091 606 14 19 o scrivendo a comune@magliaso.ch, entro il 1° settembre 2017, in modo da poter fissare la data definitiva e procedere con l’organizzazione del corso.

 
 Salvare una vita si può. Tu puoi!

 

..
..
..
29.03.17Sei un cittadino del Malcantone? Salire sul MONTE LEMA ti costa meno!.. 

La Monte Lema SA informa che la nuova stagione avrà inizio il prossimo 1° aprile 2017.

 

Per tutti i cittadini residenti nel Malcantone è prevista una riduzione sul prezzo del biglietto A/R di fr. 5.00.

 

Per poter beneficiare della citata riduzione, i cittadini sono invitati a voler ritirare presso la Cancelleria del proprio comune di domicilio, la Tessera sconto che andrà poi presentata alla cassa.

 

Volantino.

..
..
..
22.02.17Le casse malati tenute a rimborsare i premi degli assicurati defunti!.. 

Con sentenza 3 dicembre 2015 il Tribunale Federale ha statuito l’obbligo, a partire da tale data, delle casse malati di rimborsare la quota dei premi dell’assicurazione obbligatoria di base (LAmal) già pagata per il periodo successivo al decesso di un assicurato.

Per quanto invece riguarda i premi per le assicurazioni complementari (LCA), l’obbligo di rimborso vige già dal 2006.

 

Il rimborso non avviene però in modo automatico, vi dev’essere un’esplicita richiesta dei legittimi eredi.

 

Attenzione: per il rimborso dei premi

vi è un termine di prescrizione di due anni.


Questo significa che se un decesso è avvenuto nel febbraio del 2015, i legittimi eredi possono ancora richiedere il rimborso della quota di premio concernente le eventuali assicurazioni complementari (alla richiesta va allegato il certificato ereditario), ma non quello relativo all’assicurazione obbligatoria di base.

 

Se invece il decesso è avvenuto dopo il 3 dicembre 2015, ad esempio il 10 dicembre 2015, allora il diritto al rimborso vale per entrambi i tipi di assicurazione (di base e complementare) e, nel caso in questione, gli eredi hanno tempo fino al 9 dicembre 2017 per avanzare la loro richiesta.

L’entità del rimborso dipende da due fattori: l’ammontare dei premi pagati dal defunto e il giorno del decesso.

 

Se una persona è deceduta ad esempio il terzo giorno di un mese, allora gli eredi hanno il diritto di vedersi rimborsare la quota dei premi già pagati per i rimanenti 27 giorni.

Se invece il decesso è avvenuto alla fine di un mese, anche il rimborso sarà proporzionalmente ridotto.

In taluni casi il rimborso complessivo potrebbe ammontare anche a diverse centinaia di franchi: sta agli eredi calcolare se vale la pena di richiederlo.

..
..
..
17.02.17VITTIME DI MISURE COERCITIVE - Richiesta di un contributo di solidarietà.. 

Sono migliaia le persone che, dai primi decenni del XX secolo fino al 1981, hanno visto la loro libertà violata da misure coercitive a scopo assistenziale o da collocamenti extrafamiliari:
separazioni dalle proprie famiglie (bambini e giovani mandati a servizio, dati in affido o collocati in istituti), internamenti amministrativi (collocamenti in istituti chiusi, talvolta penitenziari, senza decisione giudiziaria), violazioni dei diritti riproduttivi attraverso sterilizzazioni e aborti forzati, adozioni forzate e sperimentazioni
illegali di farmaci.
La nuova Legge federale – che entrerà in vigore il 1. aprile 2017 – riconosce l’ingiustizia subita da queste persone, prevede un contributo di solidarietà fino a un massimo di 25 mila franchi e pone le basi legali per fornire assistenza alle vittime durante la procedura.
Per ottenere il contributo di solidarietà occorrerà inoltrare una domanda all’Ufficio federale di giustizia entro il 31 marzo 2018 (fa fede il timbro postale) attraverso un modulo specifico ottenibile visitando la pagina web www.ti.ch/lav oppure prendendo contatto con i servizi cantonali indicati qui di seguito.

 

Il Servizio per l’aiuto alle vittime di reati è a disposizione in particolare per:

  • Ascoltare chi desidera raccontare la propria esperienza e rispondere a domande sui passi da intraprendere.
  • Mettere in contatto, in caso di necessità, con specialisti in grado di fornire aiuto per affrontare quanto accaduto.
  • Assistere le vittime nel compilare il modulo di richiesta del contributo di solidarietà.

L’Archivio di Stato vi fornirà assistenza nella ricerca della necessaria documentazione e per riscostruire il dossier della vostra vicenda personale.


Ogni richiesta sarà trattata con la massima riservatezza, nel rispetto delle norme federali e cantonali sulla protezione dei dati personali.


A CHI POTETE RIVOLGERVI?

 

Servizio per l’aiuto alle vittime di reati

 

Bellinzona e Valli
Via Ghiringhelli 19
6501 Bellinzona
+41 91 814 75 10
dss-lav@ti.ch


Lugano e Mendrisio
Via San Salvatore 3
6900 Paradiso
+41 91 815 75 71
dss-lav@ti.ch


Locarno e Valli

Via Luini 12
6600 Locarno
+41 91 816 05 71

dss-lav@ti.ch

 

Archivio di Stato del Cantone Ticino
Viale S. Franscini 30a
6500 Bellinzona
+41 91 814 13 20/32
decs-asti.misure@ti.ch

 

..
..
..
20.12.16"Sportello energia REMO" 2017.. 

Malcantone Ovest: una collaborazione energetica


I dodici Comuni convenzionati nella Regione-Energia Malcantone Ovest (REMO) consapevoli dell’importanza della tutela del territorio e delle risorse locali e desiderando interagire con il cittadino per aiutarlo ad affrontare temi complessi come quelli legati all’energia e all’ambiente, ripropongono anche per il 2017 il servizio gratuito di consulenza

«Sportello energia REMO».

 

..
..
..
18.03.16R I C H I A M O ai proprietari di cani sulla mancanza d'educazione e d'igiene.. 

Il Municipio deve una volta di più rivolgersi a voi tutti, proprietari di cani di Magliaso, per denunciare un preoccupante quanto dilagante menefreghismo da parte di alcuni di Voi, per quanto concerne l'igiene e la decenza nelle strade, piazze (es. Sagrato della Chiesa parrocchiale) e spazi verdi pubblici del nostro Comune.

 

Continue lamentele giungono all'indirizzo dell'Amministrazione comunale, concernenti gli ESCREMENTI lasciati dai vostri animali, che evidentemente non sono raccolti dai rispettivi proprietari. ...

 

Leggi l'intera circolare

..
..
7 comunicati trovati
.. .. ..
..
.. .. ..
.. © Comune di Magliaso – credits
Ultimo aggiornamento della pagina: 13.05.2013
Visualizzazione: RegolareStampa
..
.. .. ..
..